Orrido di Bellano: tra natura e leggende sataniche

Per chi si trova a passare dalle parti di Bellano, sulla sponda orientale del Lago di Como, è quasi d’obbligo una visita all’Orrido di Bellano.
E’ una spettacolare gola naturale creata, nel corso dei millenni, dal fiume Pioverna che proviene dalla Valsassina.
Si formò 15 milioni di anni fa.
Le acque dell’impetuoso torrente hanno urlato la loro discesa, scavando un solco sempre più stretto e profondo, modellando tetri anfratti e suggestive spelonche.
Una passerella sopraelevata consente al visitatore di ammirare la bellezza di un luogo veramente unico, in bilico fra natura e leggenda.
La gola deve il suo nome al poeta bellanese Sigismondo Boldoni, che rimase affascinato da questo "Orrore di un'orrenda orrendezza".
La tradizione narra che qui abbia trovato dimora la salma del valoroso guerriero Taino, sepolto col suo tesoro.
L'entrata dell'Orrido è vegliata da una torre esagonale alta quattro piani, chiamata “Cà del Diavol”. Il suo nome è legato a figure mitologiche che decorano la facciata dell'ultimo piano, ma il passaparola locale racconta che la torre ospitasse festini con rituali satanici.
Per alleggerire la situazione, vi consigliamo dopo la visita all'ORRIDO, una sosta presso la locanda LA MALANOTTE di BELLANO.Cascata-ponte-di-Piero-bellano-lago di como 
Prezzi: Ingresso Intero: Euro 4,00
Ragazzi (fino ai 12 anni): Euro 3,50
Comitive oltre 25 componenti: Euro 3,00 cad.
Bambini fino a 5 anni: ingresso gratuito


Leggi tutte le NEWS