La Grigna Settentrionale o Grignone

Addio, monti sorgenti dall'acque, ed elevati al cielo; cime inuguali, note a chi è cresciuto tra voi, e impresse nella sua mente, non meno che lo sia l'aspetto de' suoi più familiari...

Con queste parole, Alessandro Manzoni nei Promessi Sposi, in uno dei brani più celebri del suo capolavoro, descriveva la potenza dei monti che costeggiano tutto il perimetro del lago. La Grigna: la più potente!

La Grigna Settentrionale o Grignone

La Grigna Settentrionale o Grignone è tra le più alte vette del lago di Como. Il suo gruppo montuoso è formato da due principali cime, La Grigna Settentrionale o Grignone e la Grigna Meridionale o Grignetta. Sono collegate da una cresta (cresta Federazione) lunga circa 3,5 km. La vicinanza alla pianura Padana e al lago fa si che l’aria umida venga attirata dai moti convettivi verso le vette, dove condensa a causa delle temperature più basse e per questo motivo le sue cime sono spesso avvolte da nubi. Questo ne rende ancora più fiabesco il suo aspetto di per sé già magico. Guglie, canaloni, creste, pinnacoli e poi sentieri, vie attrezzate, vie ferrate: non manca certo la scelta, e la possibilità di costruirsi un'avventura su misura. Un piccolo paradiso, con angoli incantati tutti da scoprire.

La conformazione carsica la rende interessante dal punto di vista geologico e da sempre gli speologi sono alla ricerca di nuove grotte e doline. Dalle sue viscere sgorga il famoso Fiumelatte (il fiume più corto d’Italia, solo 250m) e si trova la ghiacciaia di Moncodeno (già citata da Leonardo da Vinci). Numerosi i rifugi, ma attenzione agli orari e ai periodi di apertura: alcuni sono pressoché sempre aperti, altri al contrario quasi sempre chiusi. Una montagna vera: nonostante le altezze non siano proibitive (la vetta più alta è di 2410 slm), abbandonati i boschi, la vegetazione praticamente sparisce e lascia spazio alla sola roccia. La Grigna Settentrionale o Grignone ha una particolare conformazione che la rende priva di acqua in superficie ed è quindi fondamentale prevederne una certa scorta nel proprio zaino. Una montagna mitica: numerose le leggende, i racconti che avvolgono in un alone di mistero le sue cime. Di un certo rilievo il suo ruolo storico durante le guerre. Una montagna crudele: non manca un triste e lungo elenco di vittime. Una montagna che da e che toglie, che chiede rispetto e di non essere sottovalutata. Un’esperienza unica e mistica frequentare i suoi pendii, ma per dio!, attenzione: è montagna! È la GRIGNA!!!  

Come ragguingere la Grigna Settentrionale o Grignone

Molteplici sono i sentieri e le vie di accesso alla vetta. Essi hanno il via da tre principali snodi, raggiungibili con l'auto e/o con i trasporti pubblici:

  • Mandello, sul versante orientale del lago di Como, raggiungendo le frazioni di Crebbio, Maggiana, Rongio, Somana e Sonvico.
  • Esino Lario (loc. Cainallo), che si raggiunge risalendo la SP65, partendo da Varenna, dal versante orientale del lago di Como.
  • Valsassina, raggiungibile da Bellano (versante orientale del lago di Como) o da Lecco. Gli accessi più importanti si trovano nelle località: Prato San Pietro, Primaluna, Pasturo e Basilio.

Contatti
Rifugio Brioschi Vetta della Grigna Settentrionale o Grignone: 2410 slm
ph Rifugio +39.0341910498 ph Cellulare Gestore +39.3288647386
Rifugio Bietti Conca di Reléccio: 1719 slm
ph Rifugio +39.0341735741 ph Cellulare Gestore +39.3381309920
Rifugio Bogani Al Poiat: 1816 slm
ph Cellulare Gestore +39.3482831436 ph Cellulare Gestore +39.3683527021
Rifugio Riva Alpe Piatté: 1050 slm
ph Rifugio +39.3288647386 ph Cellulare Gestore +39.3287115705
Rifugio Elisa Val Meria: 1515 slm
ph Rifugio +39.341735649 ph Cellulare Gestore +39.3342903354
Rifugio Pialeral Pialeral: 1400 slm
ph Rifugio +39.341955462 ph Cellulare Gestore +39.3383154374


Leggi tutte le NEWS